Mese: gennaio 2017

Wallpaper di Febbraio

Wallpaper di Febbraio

Febbraio. Secondo mese dell’anno. Il mese più corto tra tutti. Per cui se inizia male, possiamo consolarci del fatto che finisca presto! Febbraio è San Valentino e Carnevale. Per cui non è stato difficile immaginare e disegnare il wallpaper di questo mese. Mi è bastato…

Willy Wonka sarebbe fiero di me

Willy Wonka sarebbe fiero di me

C’era una volta Willy Wonka. C’era e c’è. Perché per me Willy Wonka è un mito e non è solo un film di Natale. Per me Willy Wonka è tutto l’anno. Con tutti i rispetti per la rielaborazione di Tim Burton, ma la versione originale…

Crostata di cuore

Crostata di cuore

Esistono le ricette “di testa” e le ricette “di cuore”. Per me. Le ricette di testa sono ricette perfette, impeccabili, quadrate, pesate, tecniche, precise. Con procedimenti dettagliati e schematici. Il risultato? Se ben eseguita, hai raggiunto l’equilibrio. In cucina ma soprattutto in pasticceria, raggiungere l’equilibrio è difficile e molto ambizioso. Per cui, se lo si raggiunge, possiamo considerarci soddisfatti. Poi ci sono le ricette di cuore. (altro…)

Storia di una ladra di panini all’olio

Storia di una ladra di panini all’olio

Se immagino una versione bambina di me, mangio sempre un panino. Non riesco a separare le due cose. Io e il panino. Una storia d’amore che vive tutt’oggi. Ricordo le mie file in salumeria per prepararmi li panino da mangiare a scuola. Uscita da scuola,…

Granola home made

Granola home made

Ossia “guida su come autoprodursi i cereali per la colazione a casa“. Per chi non la conoscesse, la granola è un agglomerato sgranocchioso composto da un mix di semi, cereali e frutta secca, mescolati e caramellati e successivamente tostati in forno. Detta così già fa fame.…

Le regole vanno rispettate

Le regole vanno rispettate

Li chiamano i “terrible two”. Ma scommetto che le mamme dei bimbi di tre saranno d’accordo nel chiamarli “terrible three”. E anche “terrible four”. Diciamoci la verità: si tratta di un triennio particolare per i bimbi, dove con il NO e con il capriccio, cercano di esprimere un bisogno che magari non saprebbero esprimere con le parole. Ma c’è un linguaggio che accomuna i bambini di tutte le età: il gioco. (altro…)