Biscotti avena e mirtilli

15 gennaio 2018

Biscotti avena e mirtilli

0 Comments

L’amore muove il mondo.

E’ senza dubbio un mio principio. Diciamocelo. Cosa non si fa per amore. In nome dell’amore. Quanti di noi hanno fatto le cose più impensabili, hanno superato barriere e limiti. Ci siamo messi anche in situazioni ridicole. Ma chissene. In nome dell’amore si fa tutto. Penso proprio a questo mentre sgranocchio un biscotto caldo appena sfornato e sorseggio la mia tisana detox che, visto il periodo post abbuffatorio natalizio/capodannesco/befanesco, deve diventare il mio rito quotidiano. Dicevo, senza dilungarmi ulteriormente, dell’amore. L’amore per la cucina. Anche quello è un amore. E come tutti gli amori, anche per questo ho fatto cose “folli”. Per esempio? Alzatacce alle tre del mattino solo per vedere se il “bambino” era ben coperto e cresceva bene (il bambino=il lievitato) o peggio, andare a letto tardissimo per rinfrescare il lievito madre o per dare l’ennesimo giro alla pasta sfoglia. Si lo so, non sono vere e proprie follie. Ma non tutti pensano che io stia “bene” quando racconto di fare certe cose…! Oggi, in nome dell’amore per la cucina, ho compiuto l’ennesimo gesto: ho fatto i biscotti. Ma li ho fatti senza impastarli, perché non ho ancora un ripiano su cui impastare. Li ho preparati in una cucina-non-cucina, cotti in un forno che non segna la temperatura precisa (cosa che in pasticceria è impensabile) e si sprigiona il loro profumo in una casa-non-casa. In questa città nuova che ancora non conosco e che soprattutto ancora non mi conosce. Nonostante tutti i “non” e i “ma”, ho preso gli ingredienti, ho pesato, ho mescolato e ho cotto. E adesso mangio. E vi dirò, sono proprio buoni. E sapete perché? Perché ne vale la pena. Comunque vada, per amore, ne vale sempre la pena.

E la volete la ricetta di questi biscotti? A patto che li facciate quanto prima perché sono davvero buoni e senza sensi di colpa. Non sono una gran fanatica della cucina dei “senza”.. Soprattutto nella pasticceria. Un dolce è buono se ha lo zucchero, le uova, il burro. Il cioccolato. Non si può fare un dolce buono senza questo e senza quello. Ma questa teoria non vale per questi biscotti. Non hanno uova e ho optato per lo zucchero di canna. La farina, se vi piace integrale, nessuno vi vieta di sostituirla alla bianca. Anzi. E’ sicuramente meno raffinata e più sana. Non hanno burro ma olio di semi. Però, dopo averli mangiati, pensi solo che siano buoni.

Biscotti avena e mirtilli
 
:
Cosa occorre:
  • 160 G DI FARINA
  • 150 G DI FIOCCHI DI AVENA
  • 100 ML DI OLIO DI SEMI
  • 100 G DI LATTE DI MANDORLA
  • 100 G DI ZUCCHERO DI CANNA
  • 1 CUCCHIAINO RASO DI LIEVITO PER DOLCI
  • 80G DI MIRTILLI ESSICCATI
  • UN PIZZICO DI SALE
Procedimento:
  1. In una terrina miscelare la farina, i fiocchi d’avena, lo zucchero, il sale, e il lievito.
  2. Aggiungere l’olio, il latte di mandorla e amalgamare bene tutti gli ingredienti. Unire anche i mirtilli rossi essicati.
  3. Formare delle palline di impasto schiacciandole un po’ tra le mani e disporle in una teglia foderata di carta forno.
  4. Cuocere i biscotti a forno già caldo a 180° per 20 minuti.

 


Post Correlati

Crostata di cuore

Crostata di cuore

Esistono le ricette “di testa” e le ricette “di cuore”. Per me. Le ricette di testa sono ricette perfette, impeccabili, quadrate, pesate, tecniche, precise. Con procedimenti dettagliati e schematici. Il risultato? Se ben eseguita, hai raggiunto l’equilibrio. In cucina ma soprattutto in pasticceria, raggiungere l’equilibrio…

Torta Elisabetta

Torta Elisabetta

Cuoca sopraffina. Pioniera. Papera forte. Sto parlando di lei. Nonna Papera. Lei che abita nella periferia di Paperopoli. Che cucina con la genuinità propria di una nonna. Che non se ne fa un problema se ha i piedi piatti. E che dietro quegli occhiali ne ha…



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

: