La colazione è il pasto più importante

Cookies

Cookies

Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i cookies. Croccanti fuori e morbidi dentro. O meglio “chewy“. Io. Io ad esempio ho un problema con il NO. Non lo so dire. Potrei perlomeno fare un accenno con la testa. E invece faccio peggio.…

Chocolate chips pumpkin spice bread

Chocolate chips pumpkin spice bread

Zan zan! Non potevo scegliere titolo più complicato da ricordare, da cercare, da pronunciare… ma da mangiare…non ci sono parole. Vi spiego di cosa stiamo parlando: partiamo dal prodotto di base, un “bread”, umido, profumatissimo, arricchito di purea di zucca, inebriato da varie spezie e…

Brioche di zucca e nocciolata

Brioche di zucca e nocciolata

Cosa c’è di più confortante di una minestra calda a base di zucca nelle fresche serate autunnali? Una fetta di brioche di zucca e nocciolata ovviamente! Questo dolce lievitato vede l’utilizzo nel suo impasto della polpa di zucca, un po’ come utilizziamo le carote per…

Waffle al cioccolato (con pan di stelle)

Waffle al cioccolato (con pan di stelle)

Il waffle o la gaufres, come la chiamano nel nord Europa, è una cialda profumata, calda, croccante fuori e morbida dentro, che solitamente viene consumata a colazione o anche per dessert e servita con cioccolato fuso, sciroppo d’acero, nutella o gelato. 

Granola di stelle

Granola di stelle

E con questo sto dicendo che la tua colazione sarà davvero stellare. Granola di stelle. Stellare nella forma e nel sapore. Quante volte avrò detto che la colazione è il pasto che preferisco? Mai poche. Ma avete osservato attentamente la foto? E davvero mi state…


ultimi post

Quando il Natale ghirla, ghirla.

Quando il Natale ghirla, ghirla.

Il Natale non si tocca. E’ vero, il Natale 2020 lo ricorderemo di sicuro…eccome, se lo ricorderemo… Ma sfido ognuno di noi a non ricordare un Natale passato. Però possiamo fare un respiro profondo e sperare che lo spirito di Mariah Carey entri nei nostri…

Un buon non compleanno a me

Un buon non compleanno a me

Ebbene si, oggi è il mio buon non compleanno. Anche il vostro? Ci avrei scommesso! Allora mettetevi belli comodi che vi racconto una storia. “Una storia com’è, o era o che so io…” Correva l’anno 1985 o forse 86. Sul grande schermo Tom Cruise conquistava tutti con…

Cheese…cake!

Cheese…cake!

Sorridere.
C’è gesto più impegnativo del sorridere?
Sorridere coinvolge 12 muscoli del viso diversi, tutti uniti nel collaborare all’unisono, sollevando, tirando, contraendo. E il risultato è quell’espressione che a tutti appare come un “semplice” sorriso. Eppure…che fatica c’è dietro gesti così semplici?!? Quante volte i nostri muscoli si saranno contratti e sollevati nel modo giusto ma il sorriso, no, non era un sorriso. Nemmeno un parente lontano di un vero sorriso.

Una volta mia figlia, osservando un arcobaleno, mi fece notare che le sembrava fosse un’espressione triste, come imbronciata. Io le dissi “effettivamente, hai ragione”. Ma poi aggiunse: “forse, mamma, stiamo solo osservando l’arcobaleno dal lato sbagliato”. E per l’ennesima volta, un piccolo scricciolo di allora 4 anni mi diede un’importante lezione di vita. Se guardiamo le cose dal verso sbagliato, le vedremo proprio così, sbagliate. C’è sempre una ragione per sorridere.
E oggi più di una. Preparo la cheesecake.
La ricetta è di quelle classiche, intramontabili, ma perfetta. Ben bilanciata, fresca, versatile, buona. La mia versione di cheesecake non prevede cottura, è una torta fredda che ho voluto accompagnare ad una salsa ai frutti di bosco. Nessuno vi vieta di personalizzare il gusto e optare per una salsa al frutto della passione, oppure con una semplice grattugiata di buccia di lime.

Vuoi non sorridere davanti ad una fetta di cheesecake?!

Cheesecake fredda ai frutti di bosco
 
:
Cosa occorre:
  • PER LA BASE BISCOTTO
  • 200g di biscotti digestive
  • 150g di burro fuso
  • PER LA CREMA
  • 500g di Philadelphia classico
  • 50g di zucchero a velo
  • 1 bustina di vanillina
  • 10g di gelatina in fogli
  • 200ml di panna (hoplà)
  • PER LA GUARNIZIONE
  • 300g di frutti di bosco
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • altri frutti di bosco per la decorazione
Procedimento:
  1. Per la base:
  2. Frulla i biscotti aggiungendo il burro fuso e amalgamate bene.
  3. Stendi il composto ottenuto sulla base di una tortiera a cerchio apribile (circa. 20-22 cm) foderata con carta da forno. Pressa bene con il dorso di un cucchiaio e fai riposare in frigo per almeno 30 minuti.
  4. Per la crema:
  5. Mescola con una frusta il philadelphia con 50 g di zucchero a velo e la vanillina fino ad ottenere un composto morbido e liscio. Monta la panna insieme ai restanti 70 g di zucchero a velo e uniscila delicatamente alla crema di Philadelphia. Metti la gelatina in fogli in ammollo in acqua fredda per almeno 10 minuti. Scalda 4 cucchiai di panna e sciogli la gelatina ammorbidita e scolata. Mescola finchè la preparazione sarà completamente fredda. Unisci la gelatina sciolta nella panna alla crema di Philadelphia; versa il tutto sulla base di biscotti, livella con un cucchiaio e metti la cheesecake in frigorifero per almeno 4 ore.
  6. Per la decorazione:
  7. Scalda e fai appassire i frutti di bosco in un pentolino a fuoco basso assieme allo zucchero, aggiungi il succo di limone e filtra con un colino ottenendo una salsa densa che conserverai in frigorifero. Quando il dolce sarà ben compatto, estrailo dallo stampo e ponilo su un piatto da portata, guarnendolo con la salsa di lamponi e i frutti di bosco.

Cookies

Cookies

Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i cookies. Croccanti fuori e morbidi dentro. O meglio “chewy“. Io. Io ad esempio ho un problema con il NO. Non lo so dire. Potrei perlomeno fare un accenno con la testa. E invece faccio peggio.…

Riempiamo i muri di carta…

Riempiamo i muri di carta…

Sfondo questo mese con uno sfondo. Non si se vi è capitato di notare che da qualche mese non pubblico più wallpaper per cellulari e pc. Non so se vi siete chiesti il perché. Non c’è un perché. E infatti ritornano i wallpaper ma stavolta con…

Non facciamo scherzi, dammi i dolci.

Non facciamo scherzi, dammi i dolci.

Halloween 2018. Ci siamo. Siamo pronti? Direi abbastanza.

  • Vestito tema pauroso, ce l’ho.
  • Accessorio capelli, ce l’ho.
  • Coriandoli, ragnatele finte e pipistrelli di gomma, ce l’ho.
  • Dolcetti….dolcetti…No, quelli non possono proprio mancare!

Quindi, ora che abbiamo l’occorrente, che dite, la facciamo una super festa??? Di cose da mangiare a tema ormai bene trovano ovunque, ad esempio da LIDL faccio sempre scorta di biscotti, patatine e dolcetti in pieno spirito halloween. Certo, mancherebbe l’allestimento… E invece no! Ecco a voi il “SUPER KIT PARTY HALLOWEENOSO BOO” da stampare! Un printables last minute che però penso e spero sia gradito perché andrà a decorare la tavola del vostro buffet, rendendolo unico e originale. Ecco, visto che si tratta di un last minute, non vi faccio perdere altro tempo! Prendiamo forbici, colla e…felice halloween!!!

Clicca su ogni link per scaricare ogni file.

BannerHalloween

Booo

EtichetteAcquaHalloween

RoundLabelHalloween

 

 


il mio diario

Biscotti zuppolosi

Biscotti zuppolosi

“Inzupposo” e “zuppoloso” sono sinonimi. Entrambi esprimono le caratteristiche di questo biscotto: fragrante, perfetto per l’inzuppo, genuino. I biscotti come quelli del forno. Quelli di un tempo, intramontabili. So bene che già ne state immaginando consistenza e profumo. Ed in più sono davvero facili da fare, la perfetta ricetta da fare a quattro mani. (altro…)